Mappa del Sito

REGOLAMENTO DELL'ACCADEMIA

Regolamento dello Statuto relativo alla procedura delle elezioni

Le disposizioni relative alle elezioni di cui allo Statuto del 16 dicembre 1959, rinnovato ed approvato il 12 dicembre 2005, avranno applicazione nei termini e nei modi stabiliti dal seguente Regolamento:

a) PER LA ELEZIONE DELLA PRESIDENZA (art. 27-28)
Sarà inviata agli Accademici Nazionali della Classe alla quale spetti il turno una scheda contenente i nomi di tutti gli eleggibili, cioè i nomi di tutti gli Accademici Nazionali appartenenti alla Classe stessa.
La scheda sarà restituita all’Accademia col sistema della doppia busta e in essa dovranno essere sottolineati tre nomi prescelti, che costituiranno la terna.
I tre nomi che avranno raccolto il maggior numero di voti verranno trascritti in altra scheda che verrà inviata a tutti gli Accademici Nazionali delle tre Classi, che dovranno depennare i due nomi non prescelti, restituendo alla Accademia la scheda stessa, sempre con il sistema della doppia busta: sarà eletto l’Accademico che otterrà il maggior numero di voti.
In caso di parità, prevarrà l’anzianità di nomina ad Accademico Nazionale; nel caso di parità di data di elezione, si dovrà tenere conto dell’età.

b) PER LE ELEZIONI DEGLI ACCADEMICI NAZIONALI E ACCADEMICI STRANIERI
La Segreteria, a norma dell’art. 27 dello Statuto, farà conoscere ai componenti le singole Classi dei Nazionali il numero dei posti da ricoprire.
Ciascun Accademico Nazionale, allorché viene indetta la seduta della propria Classe, potrà presentare per iscritto proposte di nomina motivate, facendo particolare riferimento all’attività personale di ciascun candidato.
Le proposte saranno sottoposte alla Classe per le prescritte votazioni, all’adunanza della Classe stessa.
I nomi che avranno riportato i voti favorevoli, con la procedura prevista dall’art. 30, saranno comunicati con schede (nel numero dei posti da ricoprire graduando i nomi in relazione al numero dei voti ottenuti) agli Accademici Nazionali di tutte le Classi, per l’elezione definitiva, per iscritto, con il sistema della doppia busta.
Quando invece le singole Classi decidono a maggioranza, con votazione scritta, di avvalersi della facoltà prevista dall’art. 23 dello Statuto, cioè di procedere alle votazioni per lettera, si osserveranno le seguenti norme:
La Segreteria farà conoscere tempestivamente il numero dei posti vacanti, perché si possa procedere alle designazioni, che dovranno essere fatte per iscritto, motivate, facendo particolare riferimento all’attività personale di ciascun candidato. I nominativi che avranno riportato le maggiori segnalazioni, con un minimo di tre, saranno comunicati con altre schede, nel numero dei posti da ricoprire, per la votazione segreta definitiva della Classe. I nominativi dei candidati che avranno riportato i prescritti voti favorevoli saranno proposti per la elezione definitiva da parte delle tre Classi dei Nazionali, sempre con lo stesso sistema della busta segreta. A parità di numero di segnalazioni, si dovrà tener conto dell’età.
Qualora, infine, verificandosi le condizioni previste dal comma 9 dell’art. 30 dello Statuto, si debbano rinviare le elezioni all’anno successivo, queste debbono essere effettuate per lettera.

c) PER LE ELEZIONI DEGLI ACCADEMICI BENEMERITI E DEGLI ACCADEMICI CULTORI, tutti gli Accademici saranno invitati a proporre, con relazione scritta, nomi di persone appartenenti alle categorie indicate nell’art. 4 dello Statuto.
I nomi proposti per la elezione nella categoria degli Accademici Benemeriti, che avranno riportato almeno dieci designazioni, saranno comunicati con schede a tutti gli Accademici Nazionali, per la elezione a scrutinio segreto con il sistema della doppia busta. A parità di voti prevarrà l’età del candidato.
I nomi proposti per la elezione nella categoria degli Accademici Cultori, che avranno riportato almeno dieci designazioni, saranno comunicati con schede a tutti gli Accademici Nazionali, per la elezione a scrutinio segreto con il sistema della doppia busta.
A parità di voti prevarrà l’età del candidato.
Qualora nessun nominativo proposto per la elezione ad Accademico Benemerito o Cultore abbia riportato le dieci designazioni, gli Accademici, riuniti in una Adunanza generale ordinaria, prenderanno in esame le designazioni pervenute, al fine di poter eventualmente raggiungere le dieci adesioni.
I nominativi che avranno riportato le designazioni prescritte saranno sottoposti alla votazione da parte degli Accademici Nazionali seguendo le norme di cui ai due commi precedenti.

d) LE ELEZIONI ALLE CARICHE DI: Amministratore, Presidente dei Revisori dei Conti e Revisori dei Conti, Sovrintendenti alle Collezioni, Vice Segretario, Sovrintendenti e Conservatore della Biblioteca “A. Sarti”, verranno sottoposte a votazione in Consiglio.
Per le elezioni a Consigliere valgono le norme dello Statuto.


e) IN TUTTE LE VOTAZIONI a parità di voti si procederà al ballottaggio salvo quanto disposto al comma 6 della lettera b).

f) IL SISTEMA DELLA DOPPIA BUSTA consiste nel chiudere la scheda di votazione in una busta senza annotazione alcuna da parte dell’Accademico mittente, busta che verrà chiusa in altra da inviare alla Accademia con la indicazione all’esterno del nome del mittente stesso. Le buste senza indicazioni contenenti le schede verranno aperte dopo aver distrutto quelle di trasmissione.
GLI SCRUTINI DELLE VOTAZIONI PER LETTERA verranno effettuati dalla Presidenza: dell’esito sarà redatto apposito verbale.

g) PER LE ALTRE NOMINE O ELEZIONI, non considerate nei paragrafi precedenti, l’A dunanza generale ordinaria determinerà quale sia la procedura da seguire.

(Regolamento approvato dalla Adunanza generale ordinaria del giorno 27 novembre 1964, aggiornato sulla base del nuovo Statuto e approvato dal Consiglio Accademico del 6 febbraio 2007.
Rettifica del punto d), come nel presente testo evidenziata in grassetto, approvata dall'Adunanza generale straordinaria non pubblica il 10 giugno 2010).

L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]

Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (disegni, dipinti, sculture) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali. Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio. L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.