Mappa del Sito
News dall'accademia
10/gen/2017 - 10/gen/2017

Presentazione ACAMM

Martedì 10 gennaio 2017 alle ore 11.00, presso il Salone d'Onore dell'Accademia Nazionale di San Luca, verrà presentato il Sistema dei Musei e dei Beni Culturali di Aliano (MT), Castronuovo Sant’Andrea (PZ), Moliterno (PZ) e Montemurro (PZ), raccolti sotto l’acronimo ACAMM.

Introdotti da Francesco Moschini, Segretario Generale dell’Accademia Nazionale di San Luca, i Sindaci dei quattro comuni lucani che aderiscono al sistema Luigi De Lorenzo, Antonio Bulfaro, Giuseppe Tancredi, Senatro Di Leo e i responsabili degli istituti culturali Antonio Colaiacovo, D. Pierino Dilenge, Giuseppe Appella, Gianfranco Aiello, Biagio Russo presenteranno gli obiettivi e le ragioni di ACAMM. Le conclusioni saranno affidate a Mariano Schiavone (Direttore Generale dell’APT Basilicata), Patrizia Minardi (Responsabile ufficio sistemi culturali. Cooperazione internazionale, Regione Basilicata), Marcello Pittella (Presidente della Regione Basilicata) e Giampaolo D’Andrea (Capo di Gabinetto presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo).

A unire le loro energie sono quattro comuni compresi tra il Parco del Pollino e il Parco dell’Appennino lucano, che insieme non raggiungono gli 8.000 abitanti, ma che sorgono su un territorio dove vivono oltre 100.000 persone, dislocate fra le ventiquattro comunità del versante lucano del Pollino e le ventinove dell’Appennino.  Il loro obiettivo, in vista di Matera-Basilicata 2019, è quello di operare in una logica sinergica di sistema che divulghi e valorizzi il patrimonio culturale esistente sul territorio, fra pinacoteche, siti, biblioteche, centri di documentazione, fondazioni. Realtà che, a dispetto della dimensione geografica della perifericità, si sono conquistate una credibilità crescente e riconosciuta a livello nazionale, sia per la qualità degli eventi culturali che per i servizi resi. Tutto ciò appare evidente dal programma comune elaborato per il 2017 per Aliano (Pinacoteca, Parco Letterario “Carlo Levi”, Museo “Paul Russotto”), per Castronuovo Sant’Andrea (MIG. Museo Internazionale della Grafica, Biblioteca Comunale “Alessandro Appella”, Museo Atelier “Guido Strazza”, Museo Atelier “Kengiro Azuma”, Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller”), per Moliterno (MAM - Musei Aiello di Moliterno) e per Montemurro (Fondazione Leonardo Sinisgalli e Casa delle Muse). Un palinsesto che, evitando sovrapposizioni e contrapposizioni, punta a  consolidare un’azione culturale e turistica integrata.

Gli eventi proposti, legati al territorio ma al contempo di respiro europeo e sostenuti da una intensa attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado, mettono in luce la capacità progettuale e la vocazione comunicativa dei musei, resi luogo vivo d’incontro e di scambi sociali.  La  nascita del sistema ACAMM è stata sollecitata, infatti, dalla convinzione che la produzione culturale, così come l’interesse e la partecipazione,  vadano costantemente  alimentate e coordinate e non si fermino alla sola conservazione del passato.

 

Attività

Mostre: I libri d’artista di Arnoldo Ciarrocchi; Opera grafica di Pericle Fazzini 1936-1985; Le Edizioni della Cometa e la Lucania 1935-2015; Opera grafica di Max Bill 1947-1990; I pittori a Roma negli anni di Carlo Levi: Franco Gentilini 1935-1975; Paul Russotto, Peter Bellamy e gli artisti di New York 1981-1990; Mimmo Paladino; Guido Strazza. Le incisioni per “Imitazioni dell’Antologia Palatina” e “Infinitesimi” di Leonardo Sinisgalli; “L’Odissea” di Omero illustrata da Henry Laurens; Salvatore Cuschera. Ferri e ceramiche dal 2005 al 2015; Carlo Levi e gli artisti de “L’École de Paris”; Opera grafica di Sol Lewitt 1968-2000; Luigi Capuana scrittore-fotografo; Opera grafica di Bram Van Velde 1946-1980; I Libri d’artista di Carlo Lorenzetti e Giulia Napoleone; Guido Gambone e la ceramica vietrese del Novecento; Grafica del Gruppo “Cobra” 1948-1976)

Incontri con Umberto Galimberti, Patrizia Minardi, Raffaele Nigro, Pasquale Santoro, Gianni Dessì, Mimmo Paladino

Presentazioni di libri con gli autori Domenico Dara, Silvio Ramat, Gaetano Cappelli, Dora Celeste Amato, Carmen Pellegrino, Giulia Dell’Aquila

Omaggio a Fernanda Pivano

Festival della paesologia “La Luna e i Calanchi”

Occasioni La festa degli innamorati con il simbolo di Enrico Della Torre; Processione del Venerdì Santo con la “Via Crucis” disegnata da  Giuliano Giuliani; Santa Messa di Pasqua celebrata con l’altare impreziosito dalla tovaglia dipinta da Giulia Napoleone; Festa della mamma con Lucien Freud e Gertrude Kasebier; Notte internazionale dei Musei con Marina Abramovic e Shirin NesharMario Verdone e Arnaldo Ginna, Jeff Koons, Alexander Calder e Jannis Kounellis; Famiglie al Museo con Luca Pacioli e Jorg Neitzert

Convegni Centenario della nascita di Michele Tedesco; Le opere di Sant’Andrea Avellino; Tommaso Pedio

Lectio magistralis di Miguel Benasayag, Agnes Heller, Francesco de Core, Andrea di Consoli, Chiara Valerio

Letture Raffaele Nigro legge se stesso; Giuseppe Capitano legge Carlo Levi; Bruno Conte legge S. Andrea Avellino; Ernesto Porcari legge Ferdinando Petruccelli della Gattina; Corrado Calabrò legge i grandi poeti contemporanei

Concerti Parole in musica: la canzone d’autore. Omaggio a Rino Gaetano

Premi XX Premio Letterario “Carlo Levi”; Premio Internazionale dell’Incisione 2017; IV edizione Masterclass di pianoforte M° Vincenzo de Filpo

Feste Il Natale della tradizione lucana

Inaugurazioni di nuovi spazi Collezione permanente d’arte contemporanea; Museo della vita e delle opere di Sant’Andrea Avellino; Museo-Atelier Kengiro Azuma; Biblioteca Lucana: libri e stampe del Grand Tour; Museo della ceramica

Giornate del contemporaneo

Ricordi di Tommaso Pedio, Giulio Stolfi, Gabriele De Rosa, Michele Tedesco, Franco Fortini, Mario Nigro, Aurelio Galleppini, Libero De Libero, Carla Accardi.  

 

L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.