Mappa del Sito

JÖRG GARMS

Benemerito, accademico dal 1995

Nato in Germania a Thenma nel 1936, dopo la morte del padre in guerra si trasferisce con la madre in Austria. Compie i suoi studi a Vienna e Parigi. Storico dell'arte. Ha compiuto studi sull'Architettura del Settecento in Europa, sull'immagine di Roma, sul Gran Tour e i viaggi di artisti in Italia. Dal 1962 è borsista e dal 1968 funzionario dell'Istituto Storico Austriaco a Roma. Nel 1962-64 è professore assistente presso l'Université di Montréal, nel 1976/77 maĩtre de conférence Université de Strasbourg. È ancora docente presso l'Università di Vienna. Ha curato mostre per l'Istituto Austriaco di Cultura, fra le quali quella sugli Artisti austriaci a Roma (Museo di Roma e Accademia di Belle Arti di Vienna), 1972, e nel 1984 sulle fantasie architettoniche dei borsisti austriaci provenienti dalla scuola di Otto Wagner a Roma. Pubblicazioni: Recueil Marigny. Project pour la Place de la Concorde, 2002; Voyages en Italie des artists du Nord (1500-1800), in Histoire de l'Art 51 (2002) 17-27; Rőmische Historische Mitteilungen 45 (2003) 103-116; Rouen et sa façade. Jacques V Gabriel et les architectes de la façade atlantique, a cura di H. Rousteau-Cambon, 2002-2004, 191-199.

L'Accademia è strutturata nelle tre classi di pittura, scultura e architettura, equamente rappresentate nei raggruppamenti degli Accademici Nazionali e Stranieri.
I novanta Accademici Nazionali sono eletti fra i pittori, gli scultori e gli architetti italiani.
I trenta Accademici Stranieri sono eletti fra gli artisti e gli architetti ovunque residenti. Alle tre classi si aggiungono quelle dei Cultori e dei Benemeriti. I trentasei Accademici Cultori sono eletti fra gli studiosi dell'arte e dell’architettura di ogni nazionalità, venuti in particolare fama.
I ventiquattro Accademici Benemeriti sono eletti fra le persone di ogni nazionalità, che si sono eccezionalmente distinte verso le arti e verso l'Accademia.
Complessivamente gli Accademici sono centottanta. La massima carica dell'Accademia, da sempre assegnata a rotazione a un esponente di ciascuna delle arti, fino agli statuti approvati nel 1812 era rappresentata da un Principe, affiancato nella sua attività istituzionale da due Consoli. L'ultimo Principe fu Antonio Canova. Dopo di lui, la carica fu modificata in Presidente.

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.