Mappa del Sito

RUGGERO SAVINIO

 

Pittore, accademico dal 1995

Nasce nel 1934 a Torino. Figlio di Alberto Savinio e nipote di Giorgio De Chirico, per tradizione familiare si avvicina in giovane età al mondo dell’arte. Frequenta a Roma la Facoltà di Lettere ed esordisce nel 1956 nell’ambito di una collettiva presentata da G. Ungaretti. Nel 1958 si reca per la prima volta a Parigi con una borsa di studio; vi torna più volte fino al 1961, per risiedervi poi, anche se non stabilmente, dal 1965 al 1968, anno in cui si trasferisce a Milano. Prima mostra personale alla galleria Le Ore di Milano (1962). Torna a vivere a Roma nel 1984. Espone nelle principali rassegne nazionali e internazionali, quali la “IV Rassegna di Arte Figurativa di Roma e del Lazio” al Palazzo delle Esposizioni di Roma (1963, 1965), “Alternative Attuali 2” al Castello Cinquecentesco de L’Aquila (1965); “l’Art International Exposition” a Chicago (1986) con sala personale, a diverse edizioni del “Salon des Grands et Jeunes d’aujourd’hui” a Parigi, della Biennale di Venezia (1988, 1995) con sala personale, della Quadriennale di Roma, con sala personale (1992), a “La ricerca dell’identità” a Palazzo Reale di Milano (1974), “Novecento. Arte e storia in Italia” alle Scuderie del Quirinale di Roma (2000). Tra le personali una mostra di disegni presentata alla Galerie Jacob di Parigi (1965), le esposizioni nell’ex Convento di San Francesco di Sciacca (1989), alla Galleria Philippe Daverio di New York (1990, 1991), a Palazzo Sarcinelli di Conegliano Veneto (1992), alla Fortezza Spagnola di Porto Santo Stefano (1995), nella Sala Viscontea del Castello Sforzesco di Milano (1999), nella Sala del Cenacolo di Roma, a cura della Camera dei Deputati (2001), al Museo dello Splendore di Giulianova (1999), alla Fondazione Credito Siciliano di Acireale (2005). Durante il suo percorso artistico riceve premi e riconoscimenti ufficiali tra cui il Premio Guggenheim per un artista italiano (1986) e il Premio De Sica come Pittore consegnato dal Presidente della Repubblica (2007). È membro dell’Accademia Nazionale di San Luca dal 1995.

 

Link interni:

"La collezione delle opere dei maestri accademici contemporanei"

 
Opere dell'Autore:
 
"Per una collezione del disegno contemporaneo"
 
Opere dell'Autore:

 

 

L'Accademia è strutturata nelle tre classi di pittura, scultura e architettura, equamente rappresentate nei raggruppamenti degli Accademici Nazionali e Stranieri.
I novanta Accademici Nazionali sono eletti fra i pittori, gli scultori e gli architetti italiani.
I trenta Accademici Stranieri sono eletti fra gli artisti e gli architetti ovunque residenti. Alle tre classi si aggiungono quelle dei Cultori e dei Benemeriti. I trentasei Accademici Cultori sono eletti fra gli studiosi dell'arte e dell’architettura di ogni nazionalità, venuti in particolare fama.
I ventiquattro Accademici Benemeriti sono eletti fra le persone di ogni nazionalità, che si sono eccezionalmente distinte verso le arti e verso l'Accademia.
Complessivamente gli Accademici sono centottanta. La massima carica dell'Accademia, da sempre assegnata a rotazione a un esponente di ciascuna delle arti, fino agli statuti approvati nel 1812 era rappresentata da un Principe, affiancato nella sua attività istituzionale da due Consoli. L'ultimo Principe fu Antonio Canova. Dopo di lui, la carica fu modificata in Presidente.

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.