Mappa del Sito

Rosalba Zuccaro

 

Cultore, accademico dal 2013

Docente di "Storia dell'arte contemporanea" e di "Storia delle arti decorative e industriali" presso l'Università la Sapienza di Roma, svolge una porficua attività didattica e di ricerca, connessa ad un'ampia e solida formazione culturale.
Tra i suoi contributi scientifici più rilevanti ed originali che vanno dal Medioevo al Contemporaneo si segnalano, ad esempio, gli studi sulla pittura e sulla miniatura tra il IX e l'XI secolo; le interpretazioni critiche delle opere di artisti quali Vasco Bendini, A. Sanfilippo, Guido Strazza, Claudio Verna etc.; le ricostruzioni storiche dell'arte statunitense ed italiana dal secondo dopoguerra; le indagini sul "libro d'artista"; le riflessioni sul pensiero teorico di Cesare Brandi. Ha redatto voci su artisti e storici dell'arte italiani e stranieri collaborando intensamente con l'Istituto dell'Enciclopedia Ityaliana Treccani.
Ha curato varie mostre fra cui quella dedicata alle opere di Alberto Gerardi con relativo catalogo. Fa parte del comitato di redazione dei "Quaderni di scultura contemporanea".
È accademico cultore di San Luca dal 2013.

L'Accademia è strutturata nelle tre classi di pittura, scultura e architettura, equamente rappresentate nei raggruppamenti degli Accademici Nazionali e Stranieri.
I novanta Accademici Nazionali sono eletti fra i pittori, gli scultori e gli architetti italiani.
I trenta Accademici Stranieri sono eletti fra gli artisti e gli architetti ovunque residenti. Alle tre classi si aggiungono quelle dei Cultori e dei Benemeriti. I trentasei Accademici Cultori sono eletti fra gli studiosi dell'arte e dell’architettura di ogni nazionalità, venuti in particolare fama.
I ventiquattro Accademici Benemeriti sono eletti fra le persone di ogni nazionalità, che si sono eccezionalmente distinte verso le arti e verso l'Accademia.
Complessivamente gli Accademici sono centottanta. La massima carica dell'Accademia, da sempre assegnata a rotazione a un esponente di ciascuna delle arti, fino agli statuti approvati nel 1812 era rappresentata da un Principe, affiancato nella sua attività istituzionale da due Consoli. L'ultimo Principe fu Antonio Canova. Dopo di lui, la carica fu modificata in Presidente.

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.