Mappa del Sito

MARIO RACITI

 

Pittore, accademico dal 2008

Nasce nel 1934 a Milano, dove vive e lavora. Dopo la laurea in Giurisprudenza abbandona la professione legale per dedicarsi esclusivamente alla pittura, da autodidatta. La sua attività artistica inizia nei primi anni Sessanta. Partecipa a diverse esposizioni collettive internazionali quali la Biennale di Venezia (1968), “L’immagine attiva” alla Casa del Mantegna di Mantova poi alla Rotonda di via Besana a Milano (1970), le Quadriennali di Roma (1973, 1986), “L’Opera dipinta” alle Scuderie in Pilotta a Parma poi alla Rotonda di via Besana a Milano (1982), “Disegno italiano del dopoguerra” alla Kunstverein di Francoforte (1987), “10 pittori a Milano” su invito del CSAC di Parma alle Scuderie in Pilotta (1989), “Arte astratta in Italia dopo il 1945” al Museo di Stoccolma (1991), “Arte a contatto 20 artisti in 10 gallerie in contemporanea” alla Galleria Il Bulino di Roma (1997-1998), “La pittura 1968-1980” alla Galleria Morone di Milano (2003), “Ventipiucento, gli anni della Permanente” alla Permanente di Milano (2006). Presenta inoltre numerose mostre personali tra cui: “Mario Raciti” alla Galleria Il Morone di Milano (1968, 1970, 1974, 1978, 1983, 1987, 1994), alla Galleria Salone Annunciata di Milano (1970, 2007), all’Editalia di Roma (1974, 1979), al PAC di Milano (1988), con 45 opere esposte, alla Frankfurter Westend Galerie di Francoforte (2001), da Cavenaghi Arte a Milano (2001), alla Casa dei Carraresi a Torino (2001), “Mario Raciti pastelli opere recenti” alla Galleria il Bulino a Roma (2002), “Mani Mine Misteri” alla Galleria Solaria di Piacenza (2005) e alla Galleria Annunciata di Milano (2006). A testimonianza del riconoscimento della critica del suo percorso artistico le sue opere sono presenti nelle collezioni di importanti enti privati e pubblici quali i musei di Milano, Parma, Tolosa, Arezzo, Modena e Gallarate, Il Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce a Genova, la GAM di Bologna, il MART di Rovereto. È membro dell’Accademia Nazionale di San Luca dal 2008.

 

Bibliografia scelta:

S. Parmiggiani (a cura di), Mari Raciti. La pittura dell'ignoto. Dipinti 1959-2009, Skira, Milano 2010;
E. Pontiggia (a cura di), La visione e l'invisibile, Ed. Mazzotta, Milano 1989;
M. Goldin e L. Caramel (a cura di), Raciti, Ed. Marsiglia, Venezia 1997;
C. Cerritelli (a cura di), Mario Raciti, Ed. Rex Built-in, Pordenone 2001.

 

 

Link interni:

"La collezione delle opere dei maestri accademici contemporanei"
 
Opere dell'Autore:
 
 
 
 
"Per una collezione del disegno contemporaneo"
 
Opere dell'Autore:
 
 
 
 
 

 

Link esterni:

> marioraciti.it

> ffmaam

L'Accademia è strutturata nelle tre classi di pittura, scultura e architettura, equamente rappresentate nei raggruppamenti degli Accademici Nazionali e Stranieri.
I novanta Accademici Nazionali sono eletti fra i pittori, gli scultori e gli architetti italiani.
I trenta Accademici Stranieri sono eletti fra gli artisti e gli architetti ovunque residenti. Alle tre classi si aggiungono quelle dei Cultori e dei Benemeriti. I trentasei Accademici Cultori sono eletti fra gli studiosi dell'arte e dell’architettura di ogni nazionalità, venuti in particolare fama.
I ventiquattro Accademici Benemeriti sono eletti fra le persone di ogni nazionalità, che si sono eccezionalmente distinte verso le arti e verso l'Accademia.
Complessivamente gli Accademici sono centottanta. La massima carica dell'Accademia, da sempre assegnata a rotazione a un esponente di ciascuna delle arti, fino agli statuti approvati nel 1812 era rappresentata da un Principe, affiancato nella sua attività istituzionale da due Consoli. L'ultimo Principe fu Antonio Canova. Dopo di lui, la carica fu modificata in Presidente.

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.