Mappa del Sito

DANILO GUERRI

Architetto, accademico dal 1983

Nasce nel 1939 a Castelferretti, Ancona. Nell'anno accademico 1958-1959 si iscrive alla facoltà di Architettura. Compie il biennio presso il Politecnico di Milano e si trasferisce poi alla facoltà di Architettura di Roma. Qui studia con Adalberto Libera e Ludovico Quaroni, con il quale si laurea nel 1970. È più volte membro di commissioni giudicatrici di Concorsi Nazionali di Architettura. Viene invitato a tenere conferenze sul proprio lavoro in numerose città italiane, presso facoltà di Architettura e sedi di ordini professionali ad Ancona, Palermo, Pescara, Urbino, Ferrara, Roma, Bari, Lecce. Nel 1989 come professore a contratto presso la Facoltà di Ingegneria di Ancona tiene un corso di Tipologie Residenziali e Tecniche Costruttive Tradizionali. Nel 1990 associa al suo studio Alberto Pozzi e Marco Turchi. Nel 1995 è invitato in Norvegia per due conferenze, presso la facoltà di Architettura e l'Associazione degli Architetti di Oslo. Dal 1993 al 1996 insegna Tecnologia e Progettazione degli Elementi Costruttivi presso la facoltà di Architettura di Camerino, sede di Ascoli Piceno. Nel 1996 insegna presso la facoltà di Architettura di Ferrara. Nel 2003 ottiene la Menzione d'Onore per la sezione "Cultura e tempo libero", partecipando con il progetto della Biblioteca San Giovanni di Pesaro alla Medaglia d'Oro all'Architettura Italiana alla Triennale di Milano. Dal 1966 si associa allo studio T.A.U. di Roma insieme ad A. Graziosi, R. Sebasti, F. Tegolini e A. White, con il quale costruisce numerosi complessi residenziali e case unifamiliari, per conto di società cooperative e società edilizie a Fregene, Roma, ed elabora alcuni progetti per conto dell'Impresa Parnasi. Lavora come associato dello studio T.A.U. fino al 1972, anno in cui ritorna nelle Marche a Falconara ed apre un suo studio professionale. Inizia una intensa attività professionale tra Ancona, Falconara, Castelferretti e Senigallia. Tra i progetti: complesso residenziale in Via degli Spagnoli (1972-74) a Falconara; laboratorio e magazzini di esposizione mobili SAFIL (1976) a Marzocca, Senigallia; ristrutturazione del Teatro delle Muse (1978-89) ad Ancona; complesso residenziale a Villa Sorriso (1984-88) a Senigallia; piazza, attrezzature scolastiche e sportive, commerciali e edilizia residenziale nel quartiere Q1-Monte d'Ago (1984-87) ad Ancona. Tra le mostre: "Danilo Guerri - Architetture", Palazzo Lucarini (Trevi, 1997); "Disegni di Architettura dal Dopoguerra ad oggi, dalla collezione di F. Moschini A.A.M. Architettura Arte Moderna" alle Scuderie Medicee di Poggio a Caiano (2002) con omonimo catalogo edizioni Centro Di. È membro dell'Accademia Nazionale di San Luca dal 1983, su proposta di Mario Ridolfi.
Muore il 07 ottobre 2016.

 

Link interni:

"Per una collezione del disegno contemporaneo"
 
Opere dell'Autore:

 

Link esterni:

Documenti online

L'Accademia è strutturata nelle tre classi di pittura, scultura e architettura, equamente rappresentate nei raggruppamenti degli Accademici Nazionali e Stranieri.
I novanta Accademici Nazionali sono eletti fra i pittori, gli scultori e gli architetti italiani.
I trenta Accademici Stranieri sono eletti fra gli artisti e gli architetti ovunque residenti. Alle tre classi si aggiungono quelle dei Cultori e dei Benemeriti. I trentasei Accademici Cultori sono eletti fra gli studiosi dell'arte e dell’architettura di ogni nazionalità, venuti in particolare fama.
I ventiquattro Accademici Benemeriti sono eletti fra le persone di ogni nazionalità, che si sono eccezionalmente distinte verso le arti e verso l'Accademia.
Complessivamente gli Accademici sono centottanta. La massima carica dell'Accademia, da sempre assegnata a rotazione a un esponente di ciascuna delle arti, fino agli statuti approvati nel 1812 era rappresentata da un Principe, affiancato nella sua attività istituzionale da due Consoli. L'ultimo Principe fu Antonio Canova. Dopo di lui, la carica fu modificata in Presidente.

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.