Mappa del Sito
News dall'accademia
21/mag/2012 - 01/giu/2012

Corso "Segnare il paesaggio"

Curatore: Paolo Portoghesi

 

Segnare il Paesaggio è il terzo dei corsi previsti per l’a.a. 2011-2012 dall’Accademia Nazionale di San Luca, che intende rilanciare la sua secolare attività didattica, da tempo interrotta, attraverso cicli di lezioni a più voci, seguite da dibattiti aperti al pubblico e tavole rotonde, affiancati da un Laboratorio a numero programmato per approfondimenti tematici. Questo ciclo si propone di riflettere e aggiornare la nozione di paesaggio con particolare riferimento alla realtà italiana, con la testimonianza di esperti che, attraverso numerosi specifici disciplinari, dalla letteratura alla storia, dalla filosofia all’agricoltura, dal paesaggio urbano al restauro, alla fotografia e alla politica, siano in grado di perseguire gli obiettivi del corso. Le lezioni si terranno dal 21 maggio al 1 giugno 2012, dalle ore 17.30 alle 20.00, nell’aula magna dell’Accademia Nazionale di San Luca e saranno aperte al pubblico; il Laboratorio si svolgerà dal 28 maggio al 1 giugno 2012, previa iscrizione fino a completamento dei posti disponibili e quota di partecipazione di 150 euro. Il Laboratorio prevede comunicazioni e confronti che si terranno presso l’Accademia Nazionale di San Luca (28, 31 maggio e 1 giugno, ore 14.00-17.00) e due sopralluoghi della durata dell’intera giornata, il 29 maggio lungo il Tevere con visita a Ostia Antica e il 30 maggio a Villa Adriana a Tivoli. Ai partecipanti al Laboratorio verranno forniti taccuino, dispense e materiali didattici, e sarà rilasciato un attestato di frequenza.

Consiglio Didattico:
Guido Strazza
Marisa Dalai Emiliani, Fabrizio Lemme, Francesco Moschini, Paolo Portoghesi, Franco Purini.

 

IL CORSO

21 maggio 2012

Proteggere e definire il paesaggio | Paolo Portoghesi
„ˆIl paesaggio italiano | Pietro Citati

23 maggio 2012

Paesaggi: la tensione dell'esistenza | Massimo Venturi Ferriolo | Franco Panzini

24 maggio 2012

Geofilosofia del paesaggio | Ettore Rocca | Luisa Bonesio

25 maggio 2012 „

Il paesaggio agricolo | Mauro Agnoletti | Paolo Avarello

28 maggio 2012

Un impegno per il paesaggio | Fausto Bertinotti | Paolo Portoghesi | Franco Salvatori | Mario Pisani

29 maggio 2012

Paesaggio urbano…‡ | Lucio Valerio Barbera | Franco Purini | Aimaro Oreglia d’Isola

30 maggio 2012

Nel sacrificio del paesaggio:architettura e fotografia | Paolo Zermani | Giovanni Chiaramonte

31 maggio 2012

Il restauro del paesaggio | Laura Thermes
ˆL'architettura dell'agro: ricomposizione idrogeomorfologica | Roberto Pirzio Biroli

1 giugno 2012

Politica e paesaggio | Giacomo Marramao | Maurizio Pallante | Paolo Portoghesi

 

28 maggio - 1 giugno 2012 LABORATORIO Appunti sul paesaggio: Roma, il Tevere, Villa Adriana

28 maggio, ore 14.00-17.00

Riempire un taccuino

29 maggio, ore 10.00-17.00

Il paesaggio ! uviale e Ostia Antica (sopralluogo)

30 maggio, ore 10.00-17.00

Villa Adriana (sopralluogo)

31 maggio, ore 14.00-17.00

Paesaggi romani

1 giugno, ore 14.00-17.00

Conclusioni
 

 

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.