Mappa del Sito
News dall'accademia
23/mag/2014

IGIIC
Cantieri di Restauro

Da Torino a Roma esperienze a confronto:
da Aristide Sartorio a Sebastiano Conca
 
 
venerdì 23 maggio | dalle ore 09.00
 

Giornata studio in cui verranno presentati i restauri all’Accademia Nazionale di San Luca finanziati dall’Associazione Villa Dell’Arte Onlus: dal cantiere di restauro a Villa Rey, Torino, fino agli ultimi restauri a Roma, Monte Circello di Aristide Sartorio e del dipinto ad olio di Sebastiano Conca, rappresentante la Vergine Assunta con San Sebastiano presso la Chiesa SS. Luca e Martina al Foro Romano.

Un’occasione di confronto e di arricchimento, all’insegna dalla cultura fruita gratuitamente, grazie anche all’Associazione Villa dell’Arte che promuove in questa circostanza l’organizzazione IGIIC, Gruppo Italiano dell’IIC.

Attraverso un excursus di interventiche gravitano attorno alla realtà romana e torinese, oltre all’esposizione dei cantieri di restauro, in cui professionisti di alto livello si troveranno a scambiarsi preziosi pareri e informazioni, verranno affrontati anche i temi di carattere formativo per le “nuove leve”. Verranno infatti esposti due importanti progetti che hanno visto e che vedono coinvolti gli studenti che si approcciano al mondo del restauro. Verrà presentata un’importante esperienza svoltasi a Villa Rey  a Torino con gli studenti dell’allora corso di restauro presso l’Accademia di Belle Arti, capitanati da Antonio Rava, conclusasi con un reportage fotografico e informazioni tecnico-scientifiche racchiuse in un volume. L’ISCR, Scuola di Alta Formazione dell’Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro, ci presenterà il giovanissimo progetto dei cantieri estivi (summer fields) a Palazzo Carpegna, attività didattica che ha introdotto gli studenti alla condivisione del lavoro interdisciplinare fra restauratori, storici e scientifici, portandoli ad ampliare e a sviluppare la capacità di analisi e di relazione tra lo stato conservativo dei beni e l'ambiente in cui tale opere si sono conservate.

L’Accademia di San Luca, in linea con il suo tradizionale compito di conservazione, promozione e valorizzazione del proprio patrimonio culturale, con l'iniziativa "Aperti per Restauri" da dicembre 2013 offre al pubblico di esperti la possibilità di assistere alle presentazioni dei cantieri dedicati alle opere delle sue collezioni in corso di restauro e già restaurate negli ultimi anni.

 

Programma

video interventi sul Nam

 

9.00 – 9.30    Apertura segreteria accoglienza

9.30 – 10.00
Saluti dal Segretario Generale dell’Accademia di San Luca, Francesco Moschini
Associazione Villa dell’Arte: esperienza del cantiere didattico a Villa Rey, Torino, Antonio Rava

10.00 – 10.20
Aristide Sartorio “Monte Circello”, 1909.
Problematiche di conservazione, Angela Cipriani, Antonio Rava

 

 

10.20 – 10.40  Pausa Caffè

10.40 – 12.30
Tavola Rotonda. Problematiche di conservazione nelle opere di Aristide Sartorio in relazione alla tecnica di esecuzione
Moderatore: Francesco Moschini
Intervengono:  Daniela Bartoletti, Cecilia Bernardini, Carla Bertorello, Grazia De Cesare, Antonio Rava, Matteo Rossi Doria

12.30 – 14.00  Pausa Pranzo

14.00 – 14.20
Sebastiano Conca “La Vergine Assunta con San Sebastiano”, 1731, presso la Chiesa SS. Luca e Martina al Foro Romano. Problematiche di intervento
Paolo Castellani, Antonio Rava

14.20 – 15.20
Sebastiano Conca. Retrospettiva di un artista
Mario Epifani

15.20 – 15.30  Dibattito

15.30 – 17.30
Progetto Summer School ISCR e Accademia di San Luca
Gisella Capponi, Francesco Moschini
Presentazione dei Cantieri didattici 2013
Daila Radeglia
Il cantiere di restauro dei bronzi, l'organizzazione, l'intervento e la comunicazione
Studenti del 61o corso del percorso formativo 4
L. Alesse, I. Cristofari, N. Pagani, F. Puoti, M. Romano, S. Yijia
Il cantiere di restauro dei marmi, l'intervento e lo studio interdisciplinare
Studenti del 63o corso del percorso formativo 1
C. Angelini, R. Boscherini, V. Bruschi, C. Di Marco, M. Fagioli, P. Graziani, E. Grossi, M. Lecci, C. Lisacoschi, C. Taddei

17.30 – 18.00 Conclusioni

 

 

Link interni:

 

 

 

 

 

 

 

Altri riferimenti
 
IGIIC
Gruppo Italiano dell’International Institute for Conservation
www.igiic.org

 

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.