Mappa del Sito
News dall'accademia
11/dic/2014

Omaggio a
Giuseppe Panza di Biumo

La passione della collezione

Giornata di Studi

 

a cura di
Nicoletta Cardano, Francesco Moschini
in collaborazione con
Dipartimento di Storia dell'Arte e Spettacolo |  "Sapienza" Università di Roma
comitato scientifico
Paolo Portoghesi, Francesco Moschini, Nicoletta Cardano, Claudio Zambianchi
 
 

giovedì 11 dicembre 2014 | dalle ore 09.30

Giuseppe Panza, 2008
(© Alessandro Zambianchi - Simply .it, Milano)
 

L’Accademia Nazionale di San Luca dedica una giornata di studio alla figura di Giuseppe Panza di Biumo (1923-2010) e al suo ruolo internazionale di collezionista.

Il convegno vuole evidenziare l’importanza della figura di Panza di Biumo, che a partire dagli anni Cinquanta con passione, intelligenza e lungimiranza crea, insieme alla moglie Rosa Giovanna, una delle più interessanti collezioni d’arte contemporanea della seconda metà del Novecento, riunendo le maggiori opere dei più grandi artisti: dall’espressionismo astratto alla pop art, dalla minimal all’arte concettuale, all’arte ambientale sino  alla “terza collezione” costruita dagli anni Ottanta in poi. Grazie alle scelte in netto anticipo sui tempi e alla continua ricerca di qualità la raccolta costituisce una sintesi delle testimonianze più avanzate e significative dell’arte contemporanea.

Si tratta della prima occasione di confronto su questo argomento, che vede la partecipazione di alcuni tra i maggiori studiosi, e che ha l’obiettivo di diffondere la conoscenza e approfondire gli studi sulle linee di ricerca, i progetti e le realizzazioni di Panza di Biumo, gettando le basi per ulteriori sviluppi.

La giornata si articolerà in tre sessioni: dopo aver introdotto nella mattinata la figura di Panza, il significato e lo sviluppo della sua collezione, una prima parte nel pomeriggio sarà dedicata ai progetti per la realizzazione di un museo di arte contemporanea e ai rapporti con le istituzioni,  mentre l’ultima sessione sarà incentrata sui criteri di esposizione delle opere e su Villa Menafoglio Litta Panza a Varese, luogo privilegiato di sperimentazione e di verifica per l’allestimento, dove è tutt’ora collocata parte della collezione, donata nel 1996 al FAI. (programma in allegato)

 

 

L’iniziativa che l’Accademia Nazionale di San Luca, istituzione da sempre rappresentativa della promozione delle arti, ha inteso organizzare, è inoltre l’occasione per meglio mettere a fuoco proprio a Roma il ruolo di Panza, protagonista del collezionismo internazionale. La città infatti segna alcune tappe fondamentali del percorso della raccolta: l’acquisto di  quattro disegni nel 1958 nella prima mostra europea di Franz Kline alla galleria La Tartaruga; la mostra di sculture minimal di Andre, Judd, e Morris nel 1980 alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna, prima esposizione di opere della collezione in una istituzione pubblica; il progetto del 1980-1981 di un museo di arte americana degli anni ‘60 e ‘70 da realizzare a Villa Doria Pamphili.

 


In occasione della giornata di studio sarà allestita presso la Galleria dell’ Accademia,  al terzo piano di Palazzo Carpegna la mostra Omaggio a Giuseppe Panza di Biumo. La passione della collezione con una selezione significativa di opere di Franz Kline, Richard Nonas, Joseph Kosuth, Lawrence Carroll, Lies Kraal  e  Stuart Arends. Saranno esposti, tra gli altro, i disegni di Kline acquistati nel 1958.

La mostra resterà aperta fino al 31 gennaio 2015. (visualizza)

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.