Mappa del Sito
News dall'accademia
01/lug/2015

Concerto "In memoria di Pietro da Cortona"

La sontuosità musicale barocca

 
mercoledì 1 luglio | ore 21.00
Chiesa dei Ss. Luca e Martina | Via della Curia, 2 Roma
 
 
 
Nell’ambito degli eventi correlati alla mostra Barocco a Roma. La meraviglia delle arti, in corso presso Fondazione Roma Museo-Palazzo Cipolla, mercoledì 1 luglio 2015 alle ore 21.00, nella chiesa dei Santi Luca e Martina si terrà il concerto «In memoria di Pietro da Cortona», con ingresso libero al pubblico.
Il Maestro Michele Gasbarro dirigerà la Messa a tre cori di Ruggero Giovannelli (Velletri 1560 - Roma 1625), successore di Giovanni Pier Luigi da Palestrina e fra i principali artefici della musica sacra del Seicento romano.
Il compositore – ricordato come “valoroso compositore da chiesa e da camera… nelle opere composte ad 8 e 12 voci fece sentire, nei suoi tempi, movimenti leggiadri e sbattimento di cori non più uditi…” (Giuseppe Ottavio Pitoni) –, seduce per la sensibilità della sonorità spaziale integrata al rigore formale dell’antica polifonia “osservata”. Una produzione che, arricchendo i sacri riti, amplia gli spazi dell’azione performativa e conquista magicamente la società barocca con le sfumature policrome e gli effetti spaziali. Elementi musicali che l’Ensemble Festina Lente esalta nelle modalità performative: un triplo gruppo di voci e strumenti disposto nello spazio della chiesa eseguirà l’Ordinario della Messa, costituito dalla composizione di Giovannelli, a brani vocali e strumentali del primo Seicento romano.
Un evento significativo e di grande suggestione, quello in programma, che intende rendere omaggio ad uno dei più grandi protagonisti del Barocco romano, che “coll’abilità e col merito della professione, unito a tant’altre belle qualità aveva guadagnato l’affetto, la stima e l’amicizia di tutta Roma” (L. Pascoli, Vite de’ pittori, scultori ed architetti moderni, Roma 1730).
Il concerto, promosso dalla Fondazione Roma-Arte-Musei è organizzato da Roma Festival Barocco con la collaborazione dell’Accademia Nazionale di San Luca.
 
 
 

La Chiesa

La chiesa dei Santi Luca e Martina, raramente aperta al pubblico, rappresenta la “figlia diletta” di Pietro da Cortona, che la edificò completamente a sue spese e che lì trova sepoltura. La struttura, già sede dell’Accademia di San Luca, reca i caratteri iniziali della cultura barocca e nella cripta, anch'essa opera di Pietro da Cortona, conserva preziosi rilievi di Alessandro Algardi.

 

 

 

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.