Mappa del Sito
News dall'accademia
13/feb/2018 - 13/feb/2018

Presentazione volume
Alfredo Pirri
I pesci non portano fucili

Martedì 13 febbraio 2018 alle ore 18:00 presso Palazzo Carpegna, sede dell’Accademia Nazionale di San Luca, verrà presentato il volume Alfredo Pirri. I pesci non portano fucili, a cura di Benedetta Carpi De Resmini e Ludovico Pratesi (Quodlibet editore, Roma 2017). Introdotti da Gianni Dessì e coordinati da Francesco Moschini, rispettivamente Presidente e Segretario Generale dell’Accademia Nazionale di San Luca, interverranno Benedetta Carpi De Resmini, Ludovico Pratesi, Stefano Velotti, Andrea Cortellessa, Maria Vittoria Marini Clarelli.

 

Il volume, nato a corredo del progetto I pesci non portano fucili, ripropone la struttura agile e fluida di questo viaggio all’interno dell’opera, del pensiero e della ricerca di Alfredo Pirri iniziato nel novembre del 2016 e,  seguendone l’evoluzione, si apre con il contributo di Ilaria Gianni, che descrive la prima tappa RWD-FWD, realizzata con la Nomas Foundation e svoltasi presso lo Studio/Archivio Pirri, luogo del lavoro quotidiano dell’artista che ha assunto la conformazione di spazio espositivo per alcuni mesi, dando la possibilità al pubblico di immergersi nei suoi lavori e nella sua ricerca. In contemporanea, gli spazi della Nomas Foundation hanno accolto l’artista e i suoi assistenti per realizzare l’opera Quello che avanza, presentata nella grande mostra antologica inaugurata nell’aprile 2017 presso gli spazi del Macro Testaccio a cura di Benedetta Carpi De Resmini e Ludovico Pratesi, i quali, coi loro interventi sul catalogo, ricostruiscono l’iter della mostra e la complessa architettura che l’ha contraddistinto. A raccordo di questi appuntamenti, nel marzo 2017 è stato tenuto un convegno presso il museo MAXXI dal titolo Attraverso lo specchio, dedicato allo stretto rapporto tra arte e architettura evidente nell’opera di Pirri. Un incontro sul tema dello specchio infranto, spunto di riflessione per i contributi di Vittoria Marini Clarelli, Stefano Velotti, Soko Phay e Paola Tognon.  

L’incontro è volto quindi alla presentazione del catalogo e del progetto, il cui titolo è stato scelto dallo stesso Pirri in omaggio all’opera The Divine Invasion di Philip K. Dick (1981), in cui l’autore immagina una società disarmata e fluida come il mare aperto dentro il quale immergersi e riemergere dando forma ad avvenimenti multiformi. Non a caso l’intero progetto è stato proposto come nuovo modello di rete culturale, fatto di episodi e iniziative che restituiscono l’idea di spostarsi nel mondo (e nella città) in maniera fluida e aggirando ostacoli all’apparenza insormontabili.

 

 “Alla figura giudaico-cristiana del pesce che nuota in acqua-viva si associa, secoli dopo, l’appello di Mao Zedong all’esercito di liberazione popolare di muoversi nella società come pesce nell’acqua. […] Per il personaggio del romanzo di Philip K. Dick, Fat-Philip, che sogna sé stesso in forma di pesce, bisogna essere anche disarmati e rinunciare a ogni aggressività muovendosi in direzione altrui con curiosità, fiducia e disponibilità prendendo per vero e fondato tutto quello che nel mondo degli altri appare irreale o poco comprensibile”.

Alfredo Pirri.

 

 

 

                                                                                      visualizza i video Nam 

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.