Mappa del Sito
News dall'accademia
16/nov/2018 - 16/nov/2018

Presentazione volume
The Italian Renaissance in the 19th Century

Revision, Revival and Return

 

Venerdì 16 novembre 2018 alle ore 17:30 presso Palazzo Carpegna, sede dell’Accademia Nazionale di San Luca, sarà presentato il volume The Italian Renaissance in the 19th Century. Revision, Revival and Return (Officina Libraria, 2018). Introdotti e coordinati da Francesco Moschini, Segretario Generale dell’Accademia Nazionale di San Luca, interverranno Daniela Del Pesco, Silvia Panichi, Andrea Penna e Nicholas Terpstra. Saranno presenti Lina Bolzoni e Alina Payne, curatrici del libro, e Claudia Conforti.

 

Il volume affronta il revival del Rinascimento italiano come fenomeno critico paneuropeo, che influenza e conforma la cultura dell’Ottocento ben al di là dei confini nazionali. Un secolo che viene qui riconosciuto nella sua profonda (e finora poco sondata) problematicità e come fucina dell’uomo moderno.  Percorrendo le discipline umanistiche e artistiche – storia, letteratura, musica, arte, architettura, collezionismo etc.- il fenomeno si pone in bilico fra nostalgia storica e critica al mondo contemporaneo, improntando l’opera di grandi e diverse personalità, che vanno da Jean August Dominique Ingres a E.M. Forster, da Heinrich Geymüller a Adolf von Hildebrand, da Jules Michelet, Jacob Burckhardt, Henry Hobson Richardson a Rainer Maria Rilke e, in Italia a Giosuè Carducci e Francesco de Sanctis e molti altri. Da alcuni il Rinascimento è interpretato come mitica “Età dell’oro”, da assumere a modello del presente. Altri lo leggono in termini negativi, come un’epoca in cui la rinascita delle arti fu contrastata dalla decadenza civile e dalla perdita della coscienza etica e politica. Quest’ultima interpretazione rivela le criticità del modello trionfalistico convenzionalmente conosciuto e attesta come la percezione del Rinascimento sia stata molto più articolata e contraddittoria di quanto non appaia al primo sguardo.

Attraverso ventidue saggi di studiosi di diversa formazione e provenienza, il volume affronta aspetti molteplici del rapporto con il Rinascimento e dei suoi legami con la modernità dell’Ottocento, delle sue innovazioni, delle testimonianze e dei commenti, sia nella visione nazionale italiana che in quella internazionale. I saggi mettono a confronto visioni e interpretazioni divergenti, sottolineando  gli aspetti salienti di questo problematico rapporto, rintracciabile sia nella riforma della storia italiana, e la cultura popolare come nell’interesse per le grandi personalità della letteratura, le ambizioni artistiche di ricreare architetture  capaci di confrontarsi con quelle rinascimentali, e il fascino per grandi artisti come Giotto e per la Firenze del Quattrocento.

 

Lina Bolzoni è docente di letteratura italiana alla Scuola Normale Superiore di Pisa, socia nazionale dell'Accademia dei Lincei e fellow della British Academy.

 

Alina Payne è Alexander P. Misheff Professor of History of Art and Architecture alla Harvard University e Paul E. Geier Director a Villa I Tatti (Centro per gli studi italiani sul Rinascimento dell’Università di Harvard) a Firenze, e fellow dell’American Academy of Arts and Sciences.

 

 

                                                                             visualizza il video Nam

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.