Mappa del Sito
News dall'accademia
20/nov/2018 - 20/nov/2018

Convegno
L’eterno ritorno

Giorgio De Chirico

Lettere e approfondimenti in occasione  del Quarantennale della morte di Giorgio de Chirico

 

Il 20 novembre 2018, dalle ore 16.00, presso l’Accademia di San Luca si terrà il convegno  “L’eterno ritorno. Lettere e approfondimenti in occasione del Quarantennale della morte di Giorgio de Chirico”, organizzato dall’Accademia Nazionale di San Luca e dalla Fondazione Giorgio e Isa De Chirico.

Nel corso dell'incontro, moderato dal prof. Francesco Moschini, Segretario Generale dell’Accademia Nazionale di San Luca, e introdotto dal prof. Paolo Picozza, Presidente della Fondazione Giorgio e Isa De Chirico, saranno discussi i contenuti dell’ultimo numero della rivista «Metafisica. Quaderni della Fondazione Giorgio e Isa de Chirico». In particolare verranno analizzati alcuni contributi scientifici, tra cui gli atti del convegno Fine della bellezza? Dibattito tra arte classica e moderna (Roma, Accademia di San Luca, 22 novembre 2016), a cura del prof. Riccardo Dottori e, la scoperta del saggio A propos de peinture, scritto da de Chirico a Parigi nel 1945 e pubblicato sotto lo pseudonimo di E. G. Benito (a cura di Katherine Robinson). Tale trattato è considerato di grande rilievo poiché disquisisce sulla salvaguardia della pittura come prezioso bene dell’umanità.

Molteplici sono le pubblicazioni previste in occasione dell’anniversario della scomparsa del Maestro. Tra queste, Il volume Lettere 1909-1929, edito dalla Silvana Editoriale, a cura di Elena Pontiggia e presentato durante il convegno dal prof. Francesco Poli.  Il libro, costituito da una delle più complete raccolte epistolari di Giorgio de Chirico, con missive reperite in numerosi archivi nazionali e internazionali, ripercorre i primi due decenni di attività del Maestro (dal 1909 fino al culmine del suo secondo periodo parigino), in un’alternanza di momenti privati e di vita lavorativa.

Durante il convegno, la prof.ssa Pontiggia illustrerà il corpus di 463 lettere, frutto di dieci anni di meticoloso lavoro di ricerca, che permetterà agli studiosi di approfondire, attraverso testimonianze manoscritte, la cultura caleidoscopica di Giorgio de Chirico, ancor più visibile grazie alla trascrizione in lingua originale delle missive: tedesco, francese e greco moderno. Recenti pubblicazioni, tavole rotonde ed eventi espositivi sono stati e saranno fucina prolifera di nuovi contributi. Ulteriori e approfonditi studi che mirano alla comprensione di un capitale culturale che la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico cerca di incrementare e divulgare, nell’interesse del dibattito riguardante gli studi contemporanei dell’opera dechirichiana.

A conclusione, interverrà il prof. Fabio Benzi, illustrando le recenti scoperte e i futuri e auspicabili approfondimenti da condurre.

 

 

 

 

       Programma

 

15.30  Accoglienza

 

16.00  Saluto e introduzione

              prof. Francesco Moschini

              prof. Paolo Picozza

 

16.30   Presentazione della rivista «Metafisica. Quaderni della

               Fondazione Giorgio e Isa de Chirico». N. 17/18, edita da

               Maretti Editore.

               Intervengono:

               prof. Riccardo Dottori

               dott.ssa Katherine Robinson

 

17.10  Presentazione della raccolta Giorgio de Chirico.

               Le  lettere (1909-1929), edito dalla Silvana Editrice.

               Intervengono:

               prof. Francesco Poli

               prof.ssa Elena Pontiggia

 

 18.00  Conclusioni

                prof. Fabio Benzi

 

 

 

                                                                           visualizza il video Nam

 


 

 

 

 

                                                                                     

                                                                                   

                                                                                    

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.