Mappa del Sito
News dall'accademia
04/feb/2019 - 04/feb/2019

Presentazione della
Fondazione Cardinale Francesco Maria Del Monte

 
Presentazione della
Fondazione Cardinale Francesco Maria Del Monte
 
con un incontro sul tema
“Il Cardinale Francesco Maria Del Monte (1549-1626) e il Cenacolo Culturale di Palazzo Madama”
 
4 Febbraio 2019 ore 16,30
 
PALAZZO MADAMA - Sala Koch
 
Alla presenza del Presidente del Senato della Repubblica Maria Elisabetta Alberti Casellati
 
PROGRAMMA
 
L’evento sarà introdotto e coordinato da: Gianni Letta
 
Interverranno:
 
Felix Unger
Presidente, European Academy for Sciences And Arts, Salisburgo
 
Padre Nuno da Silva Gonçalves S.J.
Magnifico Rettore, Pontificia Università Gregoriana, Roma
 
Francesco Moschini
Segretario Generale, Accademia Nazionale di San Luca, Roma
 
Michele dall'Ongaro
Presidente-Sovrintendente, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Roma
 
Jürgen Renn
Direttore Generale, Max Planck Institute for the History and Science MPIWG, Berlino
rappresentato da Teresa Juliane Hollerbach
 
Francesco Del Monte
Presidente, Fondazione Cardinale Francesco Maria Del Monte, Roma
 
 

NOTA

Il Cardinale Del Monte fece di Palazzo Madama il crocevia e il centro propulsore delle attività culturali e scientifiche del tempo. Infatti, divenne un luogo polifunzionale, strategico di alto livello, sede di collezioni di pittura, scultura e di oggetti d’arte, luogo di esposizione delle opere di giovani artisti di ogni estrazione sociale e desiderosi di dimostrare il proprio talento. Frequentato tra gli altri oltre che da Galileo Galilei, dal Caravaggio, da Federico Cesi, anche da politici, diplomatici, poeti, matematici, artisti, musicisti, scienziati e pittori. Palazzo Madama divenne così un Cenacolo Culturale e Artistico, ambiente interdisciplinare, uno tra i salotti artistici più importanti di Roma e d’Europa, un luogo di eccellenza e di contaminazione tra culture e discipline diverse.

Fedele servitore della Chiesa Cattolica, fine diplomatico, abile politico, generoso mecenate appassionato cultore delle arti, delle scienze e della musica, il Cardinale Del Monte stabilì (nel 1589) la sua residenza a Palazzo Madama che gli fu offerta da Ferdinando De’ Medici per il disbrigo delle sue attività istituzionali.

Uomo di grande eclettismo culturale dispiegava il suo talento e la sua ardimentosa voglia di conoscenza nei settori più disparati del sapere umano, costituendo una nuova cultura fondata sulla osservazione e l’esame dei fenomeni sia naturalistici che artistici.

Dalla Fonderia medicale alla botanica, dall’astronomia alla meccanica, dall’arte vetraria alla musica, alle scienze naturali, gli interessi del Cardinale Del Monte spaziavano in un arco cosi ampio del sapere tale da trasformare Palazzo Madama in un Cenacolo di promozione culturale anche a livello Europeo.

Importante fu la sua amicizia con Galileo Galilei e Caravaggio.

Il Cardinale si occupò di diverse Congregazioni tra cui La fabbrica di San Pietro.

Divenne protettore di Caravaggio, di Galileo Galilei, dell’Accademia Nazionale Di San Luca e della Congregazione dei musici (la futura Accademia di Santa Cecilia) concesse à bocca da Papa Urbano VIII.

Per quanto concerne le finalità e gli scopi della Fondazione, essi consistono nella promozione della Figura e delle opere del Cardinale Francesco Maria Del Monte attraverso attività di ricerca e di diffusione riguardanti i diversi campi più in generale sui temi concernenti il tardo rinascimento.

Inoltre, al fine di contribuire alla creazione di lavoro e di nuovo reddito, l’attenzione sarà rivolta soprattutto alle problematiche relative al recupero, alla rivitalizzazione e alla valorizzazione anche attraverso l’utilizzo di tecnologie avanzate, di immobili non utilizzati, di terre agricole lasciate incolte e di chiese dismesse. Particolare attenzione verrà dedicata ai problemi relativi agli anziani per quanto riguarda gli alloggi e le cure sanitarie.

 

Si prega di confermare la prorpia adesione al seguente numero telefonico:

065819307

mail: fondazionecardinaledelonte@gail.com

L'accesso alla sala - con abbigliamento consonoe, per gli uoini, obbligo di giacca e cravatta - è consentito fino al raggiungimento di capienza massima.

 

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.