Mappa del Sito
News dall'accademia
13/giu/2019 - 13/giu/2019


PRESENTAZIONE DEI PROGETTI VIANDANTE E LO SPAZIO DEL CIELO

Opere d’arte contemporanea lungo la Via Francigena finanziate dall’Avviso Pubblico regionale Arte sui Cammini

 

Il 13 Giugno alle 16.30 presso la Sala Regia del Comune di Viterbo si terrà la conferenza di presentazione dei progetti di arte contemporanea dell’Accademia Nazionale di San Luca e di Coopculture finanziati dalla Regione Lazio nell’ambito dell’Avviso Pubblico regionale Arte sui Cammini.

Tra i 7 progetti selezionati dalla Regione su tutto il Lazio, due interessano il territorio comunale di Viterbo:

Viandante, promosso dall’Accademia Nazionale di San Luca e curato da Barbara Reggio, prevede gli interventi di Andrea Aquilanti nel passaggio pedonale di Via Marconi e di Leonardo Petrucci nell’area termale delle Piscine Carletti, siti disposti entrambi lungo la via Francigena nel nord. Le due opere di Andrea Aquilanti, inserite nel contesto di un’importante riqualificazione urbana, riflettono sul concetto di itinerario spirituale attraverso la stratificazione di movimenti reali su movimenti virtuali, grazie all’uso della videoproiezione e dell’interazione con i passanti e intessono un rapporto con la città di Viterbo, la cui cinta muraria antica è riproposta in quattro lunghi disegni a stampa.

L’opera di Leonardo Petrucci prosegue l’idea di questa tensione motrice sintetizzando l’eredità storica e culturale della via Francigena in una grande scultura in travertino attraversabile dai visitatori, sulle cui facciate sarà inciso un estratto del primo documento che ha consentito l’identificazione di questo Cammino. Uno scavo archeologico preventivo dell’area termale ha fatto emergere delle significative preesistenze di epoca romana che contribuiscono ad arricchire ulteriormente il nesso culturale che lega l’intervento contemporaneo alla storia stratificata di questo territorio.

Lo spazio del cielo, promosso da Coopculture in collaborazione con Arci Viterbo, è un percorso ad anello lungo i due tracciati della Francigena tra Viterbo, Vetralla, Sutri e Caprarola. Il progetto prevede gli interventi di Alfredo Pirri presso la guardiola delle Ex Terme Inps, di Elena Mazzi al Fossato Callo a Vetralla, di Teodosio Magnoni a Sutri e di Matteo Nasini nell’area di lancio dei deltaplani all’interno della Riserva del Lago di Vico, a Caprarola. Le opere, lungo questo percorso ad anello, orientano il passo, illuminano il percorso come lanterne, risuonano nel paesaggio, sono stazioni che segnano sempre un confine, l’arrivo in un centro abitato, il varco di un limite, l’inizio di una nuova fase del cammino. Lanterna Termale di Alfredo Pirri è un intervento che riqualifica una porzione delle Ex Terme INPS, trasformando la vecchia guardiola in una lanterna, la scultura di Elena Mazzi riflette sulle trasformazioni geologiche del territorio all’interno di un progetto integrato di risistemazione dell’area naturalistica del Fossato Callo nei pressi del Foro Cassio a Vetralla, Torre Tuscia di Teodosio Magnoni rielabora le architetture del territorio e le bucature delle necropoli in versione contemporanea attraverso una scultura che si integra col paesaggio. Infine i Risuonatori eolici di Matteo Nasini, posizionati nei pressi dell’area di lancio dei deltaplani all’interno della Riserva del Lago di Vico, intercettano i venti e producono un canto del paesaggio, un’armonia naturale che amplifica le suggestioni del paesaggio.

La conferenza del 13 Giugno prevede la partecipazione degli artisti coinvolti, dei curatori dei progetti e il saluto di Laura Allegrini per il Comune di Viterbo e degli amministratori di Vetralla, Sutri e Caprarola, della Riserva Naturale del Lago di Vico e dell'Assessore alle Politiche Sociali della Regione Lazio Alessandra Troncarelli. Interverranno inoltre Simone Quilici, funzionario dell’area Valorizzazione del Patrimonio culturale della Regione Lazio e i docenti dell’Università degli Studi della Tuscia Elisabetta Cristallini di Storia dell'arte contemporanea e Stefano Pifferi di Letteratura italiana, con l'obiettivo di inquadrare gli interventi dal punto di vista storico e artistico e con particolare riferimento ai cammini spirituali e alla storia della letteratura di viaggio.

 

Saluti

Giovanni Arena, Sindaco di Viterbo

Laura Allegrini, Assessore ai lavori pubblici e al Centro Storico del Comune di Viterbo

Saluti degli amministratori dei Comuni di Vetralla, Sutri e Caprarola

Daniela Boltrini, Presidente Riserva Lago di Vico

Alessandra Troncarelli, Assessore alle Politiche Sociali della Regione Lazio

 

Segni contemporanei lungo i percorsi spirituali

Simone Quilici, Funzionario area Valorizzazione del Patrimonio culturale della Regione Lazio

Elisabetta Cristallini, docente di Storia dell'Arte Contemporanea, Università̀ degli Studi della Tuscia

Stefano Pifferi, docente di Letteratura italiana, Università̀ degli Studi della Tuscia

 

I progetti

 

Viandante, Accademia Nazionale di San Luca

Gianni Dessì, accademico, Presidente per il biennio 2017-2018

Barbara Reggio, curatrice del progetto

Andrea Aquilanti, artista

Leonardo Petrucci, artista

Archeomatica, Società di servizi innovativi per l’archeologia

 

Lo spazio del cielo, Coopculture

Marco Trulli, curatore del progetto

Saverio Verini, curatore

Alfredo Pirri, artista

Elena Mazzi, artista

Matteo Nasini, artista

Teodosio Magnoni, artista

Roberta Postiglioni e Stefania Fieno, direttore dei lavori

 

Per informazioni:

Telefono 333.21.38.640

393.90.97.166

http://www.regione.lazio.it/rl/arte-sui-cammini/

 

    

                

 

 

 

Ne parlano online

Tusciaweb

NewTuscia

Tusciaweb

OnTuscia

AltoLazioNotizie

http://www.viterbonews24.it/news/opere-d%E2%80%99arte-contemporanea-lungo-la-via-francigena-_95524.htmViterboNews24

 

Altri riferimenti

 

 

 

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.