Mappa del Sito
News dall'accademia
26/set/2019 - 27/set/2019

Colloquio Internazionale
Storie e Controstorie delle Accademie del Disegno tra Firenze, Bologna, Roma

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica 

 

Ideazione e Responsabilità scientifica

Francesco Moschini, Vita Segreto

Comitato scientifico:

Francesco Cellini, Francesco Moschini, Patrizia Cavazzini, Massimo Ferretti, Antonio Pinelli, Giovanna Sapori, Vita Segreto

 

 

Tutto è vero o non vero, vero e non vero insieme e, del pari, né non vero né vero.

Nāgārjuna

 

Il Colloquio Internazionale "Storie e Controstorie delle Accademie del Disegno tra Firenze, Bologna, Roma" è pensato come un insieme di conversazioni scientifiche intorno a fatti, personaggi, temi e giudizi di valore - consolidati, controversi o inesplorati - sulla origine e progresso delle accademie del disegno tra Firenze, Bologna, Roma. Tradizioni di studio e di esegesi storico-critica, diverse fra loro, si confrontano con il proposito di scambiare idee, indirizzi di ricerca, approcci metodologici.

In dialogo con le storie correnti, le controstorie rileggono alcuni fatti, personaggi, temi e giudizi di valore attraverso angolazioni critiche inedite o inusitate. Moltiplicando i punti di vista, analizzando i fenomeni nella loro irriducibile complessità, facendo emergere domande non ancora formulate o rimaste senza risposta, il criterio che condividono è quello, attualissimo, di “arrivare insieme alla verità”.

 

The International Colloquium on “Histories and Counter-Histories of the Academies of Drawing in Florence, Bologna and Rome”, is intended to bring together a series of scholarly conversations focusing on the events, the figures, the themes and commonly held, controversial or innovative views regarding and associated with the founding and growth of the Florentine, Bolognese and Roman academies of drawing. Different scholarly and critical-analytical traditions will be represented, with the aim of exchanging and comparing ideas, research approaches and methodologies.

Alongside and in dialogue with established histories, the counter-histories re-examine certain events, figures, themes and value judgements from new or unusual points of view. In multiplying the viewpoints adopted, in recognising the unavoidable complexity of the facts and events being analysed, and in considering previously unformulated or unanswered questions, their guiding criterion is a very contemporary one: “to arrive together at the truth”.

 

Programma

 

Giovedì 26 Settembre 2019

 

14.30

Benvenuto ai partecipanti

15.00

Saluti

Francesco Cellini, Accademia Nazionale di San Luca

Introduzione ai lavori

Francesco Moschini, Accademia Nazionale di San Luca

Vita Segreto, Accademia di Belle Arti di Roma

 

Sessione I

«Una Accademia e Studio a utilità dei Giovani che imparano queste tre Arti»

Chair Antonio Pinelli, Università degli Studi, Firenze

 

15.45

1563, la fondazione dell'Accademia delle Arti del Disegno di Firenze: intenti e protagonisti

Eliana Carrara, Università degli Studi del Molise, Campobasso

 

16.15                     

1582: The Beginnings of the Carracci Academy between Florence and Bologna

Lorenzo Pericolo, University of Warwick, Coventry

 

16.45                     

La vocazione educativa dell’Accademia di San Luca e il cardinale Federico Borromeo

Elisabetta Patrizi, Università degli Studi, Macerata

 

17.15

Discussione

 

 

Venerdì 27 Settembre 2019 

 

Sessione II            

«Questa nobilissima Città abbia nome d’avere incamminati, degna e onorata cosa, e forse non più da altri tentata»

Chair Patrizia Cavazzini, British School at Rome

 

9.30

The Cardinal Protectors of the Accademia di San Luca and their Tasks: Amateurs or Burocrats?

Arnold Witte, Royal Institute of Netherlands in Rome

 

10.00                     

Artisti nordici a Roma dalle Gilden all’Accademia di San Luca

Giovanna Sapori, Università degli Studi, RomaTre

 

10.30                     

Punti di vista. Essere scultore dentro e fuori l’Accademia sul finire del Cinquecento

Margherita Fratarcangeli, Independent Researcher

 

11.00

Coffee Break

 

11.30

Storie controverse di due accademie al confronto: il ruolo degli architetti alle origini dei Virtuosi e di San Luca

Giuseppe Bonaccorso, Università degli Studi, Camerino

 

12.00

Riscrivere l’”Origine, et progresso dell'Academia del Dissegno, de’ Pittori, Scultori, & Architetti di Roma

Peter Lukehart, National Gallery of Art, CASVA Department, Washington

 

12.30                     

Discussione

 

13.30

Light Lunch

 

Sessione III

«Riuscir valenti nell’Arte del Disegno»

Chair Giovanna Sapori, Università degli Studi, RomaTre

 

15.00

Dal concetto all'invenzione: pratica e funzione del disegno accademico dopo il Concilio di Trento

Massimo Moretti, Università Sapienza, Roma

 

15.30                     

Gli incisori tedeschi seguaci di Albrecht Dürer secondo Giorgio Vasari

Giovanni Maria Fara, Università Ca’ Foscari, Venezia

 

16.00      

Coffee Break

 

16.30      

«Insegnare come si disegna»

Vita Segreto, Accademia di Belle Arti, Roma

 

17.00      

Giovanni Baglione e il naturalismo del Caravaggio: l'Accademia e la verità storica oltre gli opposti punti di vista

Antonio Vannugli, Università degli Studi del Piemonte Orientale, Vercelli

 

17.30

Discussione/ Conclusioni

 

18.30

Saluti

 

Altri riferimenti

 

 

 

 

 

 

L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.