Mappa del Sito
News dall'accademia
11/ott/2019 - 21/dic/2019


“Passeggiate in Accademia”
Aperture straordinarie di Palazzo Carpegna

 

11 ottobre, 15 novembre, 20 dicembre 2019

dalle 19.00 alle 22.00

con due visite guidate alle ore 19.00 e alle ore 20.30

 

“Passeggiate in Accademia” è la nuova iniziativa realizzata dall’Accademia Nazionale di San Luca con il contributo della Regione Lazio, che intende promuovere e rendere fruibili, oltre il consueto orario, le collezioni di Palazzo Carpegna, sede dell’Istituzione dal 1934.

Al fine di incentivare la divulgazione e la conoscenza dei patrimonio culturale dell’Accademia sono state programmate tre aperture serali nei giorni 11 ottobre, 15 novembre e 20 dicembre con due visite guidate gratuite alle ore 19:00 e alle 20:30.

Oltre al permanente percorso espositivo, che annovera tra le opere proposte quelle di artisti quali Guido Reni, Benedetto Luti, Guercino, Pietro Tenerani e Bertel Thorvaldsen, il visitatore potrà ammirare alcune pregevoli opere scelte della collezione custodita nei depositi, recentemente allestiti in galleria e al primo piano della Presidenza, e la biblioteca.

L’Accademia Nazionale di San Luca ha sede in Palazzo Carpegna, già proprietà dei principi e cardinali Carpegna per i quali Francesco Borromini fra il 1643 e il 1650 pose in essere importanti opere di trasformazione e ampliamento dell’antico nucleo cinquecentesco. I cambiamenti che nei secoli seguenti lo stabile subì non hanno contaminato l’opera borrominiana, ancora pressoché integra: si veda l’elegante portico situato al piano terreno, il portale dal ricco fregio decorato a stucchi e la rampa elicoidale che dall’ingresso conduce ai piani superiori. L’aspetto attuale del Palazzo è anche il risultato degli interventi di rifacimento operati da Gustavo Giovannoni e Arnaldo Foschini tra il 1933 e il 1934 al fine di ospitare l’Accademia di San Luca, qui ufficialmente trasferita il 24 aprile 1934 dalla antica sede di via Bonella ai Fori.

Le raccolte esposte nella Galleria accademica riflettono quasi cinque secoli di storia dell’istituzione (una tra le più antiche d’Europa), con una documentazione particolarmente ricca della sua attività più rilevante, ovvero la formazione di pittori, scultori e architetti, attività che nell’esercizio del disegno ha avuto il suo principale fondamento.

 

Programma:

venerdì 11 OTTOBRE; venerdì 15 NOVEMBRE; venerdì 20 DICEMBRE

Orario visite guidate alle ore 19:00 e alle ore 20:30

 

Iniziativa realizzata dall’Accademia Nazionale di San Luca con il contributo della Regione Lazio Area Servizi Culturali, Promozione della Lettura e Osservatorio della Cultura, legge Regionale 42/1997, artt. 13-169

 

Altri riferimenti

 

 

 

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.