Mappa del Sito
News dall'accademia
14/ott/2019 - 18/ott/2019

Convegno Internazionale
Giulio Romano pittore, architetto, artista universale. Studi e ricerche

Palazzo Ducale, Mantova: 14-15 ottobre 2019

Accademia Nazionale di San Luca, Roma: 16-17-18 ottobre 2019

 

Patrocinato da:

Sapienza Università di Roma - Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura-DSDRA

Politecnico di Milano - Polo territoriale di Mantova

 

Coordinamento scientifico 

Peter Assmann, Francesco Moschini, Maria Cristina Loi, Antonio Russo, Michela Zurla

 

Comitato scientifico

Bruno Adorni, Peter Assmann, Maria Giulia Aurigemma, Paolo Bertelli, Federico Bucci, Paolo Carpeggiani, Stefano L’Occaso, Maria Cristina Loi, Francesco Moschini, Paolo Portoghesi, Antonio Russo, Michela Zurla

 

Giulio Pippi (1492 o 1499-1546), universalmente noto come Giulio Romano, per la sua origine, rappresenta un caso unico nella scena artistica del Rinascimento. Nato nella città dei papi, la sua fortuna, già al tempo della formazione da allievo di Raffaello, si consolidò nell’Urbe grazie alle commissioni che portarono alla realizzazione di edifici quali la villa Turini-Lante sul Gianicolo, il palazzo Stati Maccarani a Sant’Eustachio e, in parte, il palazzo Adimari-Salviati alla Lungara, per raggiungere l’apice con il trasferimento a Mantova al soldo dell’allora marchese Federico II Gonzaga.

L’occasione del Convegno nasce dalla contestuale mostra organizzata in suo onore presso il Palazzo Ducale della città lombarda con il sostegno eccezionale del Musée du Louvre, dedicata alla produzione grafica dell’artista, dal titolo “Con nuova e stravagante maniera”. Giulio Romano a Mantova (6 ottobre 2019-6 gennaio 2020).

L’iniziativa sarà articolata in due parti, la prima a Mantova, la seconda a Roma, entrambe strutturate in sessioni tematiche.

L’obiettivo generale è aprire una discussione tra studiosi di varie discipline su alcune questioni centrali degli studi sull’artista. Il racconto dell’opera di Giulio nei suoi molteplici aspetti e da più punti di vista sarà mirato all’individuazione di nuovi orizzonti di studio e di interpretazione della sua figura, nel suo tempo e nelle città in cui fu protagonista.

Tema cruciale sarà il rapporto tra Giulio e l’arte del disegno, nell’ambito dell’architettura, dell’ornato e della figura di cui fu uno dei massimi esponenti nel panorama coevo. In particolare, si vuole porre l’attenzione sul suo processo ideativo attraverso il mezzo espressivo dell’arte grafica, in cui l’uso della linea generatrice nella composizione di disegni, oggetti, facciate e complessi spazi architettonici sembra essere alla fonte dell’iter creativo.  

 

 

Ne parlano online

AboutArtonline 

Mantovaducale.beniculturali.it

 

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.