Mappa del Sito
News dall'accademia
18/mag/2020 - 18/mag/2020

L’Accademia Nazionale di San Luca, insieme a Google Arts & Culture, porta online le collezioni accademiche

 

Disponibili su www.google.com/culturalinstitute oltre 200 opere, immagini Street View del percorso di visita

 

L’Accademia Nazionale di San Luca porta i suoi tesori su Google Arts & Culture, la piattaforma tecnologica sviluppata da Google per promuovere e preservare la cultura online, con una Collezione digitale di oltre duecento opere selezionate all’interno della eterogenea collezione accademica.
 
La Collezione digitale
Il progetto, fortemente voluto dal Segretario generale dell’Accademia Nazionale di San Luca Francesco Moschini e coordinato da Antonella Lavorgna, ha visto nella prima fase dei lavori la digitalizzazione di oltre duecento opere tra dipinti, sculture e disegni, tra queste alcune delle più importanti opere delle collezioni accademiche come il Bozzetto per il leone della fontana dei quattro fiumi di Gian Lorenzo Bernini, la Testa di Clemente XIII di Antonio Canova, la Fortuna di Guido Reni e il Contadino di Giacomo Balla. In tale selezione ben cinquanta opere potranno essere osservate in una definizione mai vista prima grazie alla tecnologia Gigapixel, un processo che ha consentito di ottenere l'immagine con la più alta risoluzione permettendo così ai visitatori di esplorare dettagli straordinari e sperimentare ben oltre ciò che è visibile ad occhio nudo.
Oltre a ciò grazie a questa collaborazione tra Google e l’Accademia è stato possibile rendere disponibili online per studiosi, turisti o semplici curiosi alcuni Album di disegni conservati nell’Archivio Storico dell’Istituzione che per la loro particolare fragilità non possono essere disponibili alla consultazione come l’Album degli Apostoli di Tommaso Minardi e i disegni di Federico Galli Bibiena.
Nel corso dei prossimi mesi l’Accademia continuerà ad integrare la collezione con la digitalizzazione di molti altri tesori custoditi negli archivi e nei depositi dell’Accademia. 
 
La visita virtuale con Street View
Utilizzando la tecnologia di Google Street View i visitatori della piattaforma possono effettuare un tour virtuale a 360 gradi del percorso di visita dei tre piani di Palazzo Carpegna, sede dell’Accademia. Al piano terra il cortile, adornato di sculture del Novecento, porta al fregio e alla rampa elicoidale disegnati da Francesco Borromini, quest’ultima si snoda dal piano terra fino all’ultimo piano. Attraverso la scalinata progetta dall’architetto Gustavo Giovannoni si arriva al primo piano dove si accede alla Sala del Consiglio e alla sala di Presidenza che custodiscono le opere della collezione del contemporaneo, mentre sul lato opposto si apre la Sala rossa o il Salone d’onore abitualmente utilizzata per le attività culturali dell’Accademia. Al secondo piano si visita la sala della Biblioteca e l’Archivio Storico. Il percorso permette di arrivare al terzo piano dove sono allestite le sale della Galleria in cui si possono apprezzare le opere più significative delle Collezione accademiche.
 
L’Accademia Nazionale di San Luca
L’Accademia di San Luca, dopo quasi un secolo di travagliate vicende che sanciscono il passaggio da "Universitas" ad "Accademia delle Arti della Pittura, della Scultura e del Disegno", viene ufficialmente fondata nel 1593 ad opera di Federico Zuccari. Nei secoli a seguire è sottoposta a numerose trasformazioni che le fanno assumere il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo e dal 1872 il titolo di Accademia Reale; a partire dal 1948 diventa Nazionale. L’Accademia ha lo scopo di “promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane” [Art.1 dello Statuto dell’Accademia].
Le collezioni accademiche rifletto quasi cinque secoli di storia dell’istituzione e sono costituite, ancora oggi, principalmente attraverso due modalità i cosiddetti “doni d’ingresso” che l’istituzione richiede ad ogni artista al momento dell’elezione nel corpo accademico e attraverso le donazioni e lasciti all’Accademia da parte di artisti, collezionisti e appassionati. 
 
Google Arts & Culture
G oogle Arts & Culture è la piattaforma di Google che permette agli utenti di esplorare le opere d'arte, i manufatti e molto altro tra oltre 1800 musei, archivi e organizzazioni che hanno lavorato con il Google Cultural Institute per condividere online le loro collezioni e le loro storie. Disponibile sul Web da laptop e dispositivi mobili, o tramite l'app per iOS e Android, la piattaforma è pensata come un luogo in cui esplorare  e assaporare l’arte  e la cultura online. Google Arts & Culture è una creazione del Google Cultural Institute.
 
Altri riferimenti

 

 

Documenti online
L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.