Mappa del Sito
News dall'accademia
02/lug/2020 - 02/lug/2020

#l'Accademianonsiferma
"Manteniamo e custodiamo le parole"
Pomeriggio di celebrazioni di Raffaello

 

Giovedì 2 luglio 2020, dalle ore 16:00, in diretta streaming.

Martedì 7 luglio 2020, dalle ore 18:00 sul sito NAM (Nuovo Archivio Multimediale) e sul nostro canale You Tube.

 

L’Accademia Nazionale di San Luca, nell’ambito della serie “l’Accademianonsiferma. Manteniamo e custodiamo le parole” ideata e curata da Francesco Moschini, dedica a Raffaello il pomeriggio del 2 luglio 2020, chiamando a parlare alcuni amici e colleghi studiosi di chiara fama. Com’è noto, a maggio di questo anno si doveva tenere un convegno internazionale che è stato rinviato all’anno prossimo a causa della pandemia. Ora intendiamo celebrazione Raffaello tramite un incontro in tele-conferenza. Questa iniziativa, coordinata dalla Segreteria Generale in collaborazione con Andrea Donati, è pensata nello spirito di servizio e in ottemperanza al dettato costituzionale affinché l’Accademia non perda l’occasione di ricordare il grande maestro urbinate nel 5° centenario della morte. Vogliamo offrire un’occasione a tutti coloro che ci seguono affezionati, e sono tanti, di ascoltare la voce di autorevoli protagonisti del mondo museale e della storia dell’arte impegnati su vari fronti per la memoria di Raffaello: Claudio Strinati ha scritto una monografia monumentale, Matteo Lafranconi ha curato la mostra in corso alle Scuderie del Quirinale, Barbara Jatta dirige il museo che contiene i capolavori universali, Tom Henry è curatore della mostra che si terrà alla National Gallery di Londra, Catherine Whistler ha ideato la più importante mostra di disegni degli ultimi anni, Andrea G. De Marchi è uno dei migliori conoscitori delle tecniche pittoriche, Isabella Salvagni è la massima studiosa dei primordi della Compagnia di San Luca cui aderirono quasi tutti i collaboratori di Raffaello. In una serie di conversazioni che si svolgono nell’arco di tre ore cercheremo di evocare gli aspetti essenziali del genio artistico e del mondo in cui visse.

 

Chi desidera seguire le conferenze in tempo reale, può iscriversi al seguente link:

https://attendee.gotowebinar.com/register/5607186453065743120

 

Al termine dell'iscrizione, un'e-mail di conferma darà informazioni su come partecipare al webinar.

Le conferenze verranno filmate e successivamente caricate sul sito NAM (Nuovo Archivio Multimediale) e sulla pagina You Tube dell’Accademia Nazionale di San Luca.

 

PROGRAMMA

introduce 

Francesco Moschini, Segretario Generale dell’Accademia Nazionale di San Luca

 

Claudio Strinati, Accademico Cultore dell'Accademia Nazionale di San Luca 

Raffaello e la bellezza, idealismo e naturalismo

 

Matteo Lafranconi, Direttore delle Scuderie del Quirinale 

La mostra di Raffaello alle Scuderie del Quirinale

 

Barbara Jatta, Direttrice dei Musei Vaticani 

Raffaello in Vaticano tra continuità e novità 

 

Tom Henry, Professore di storia dell’arte all’Università del Kent (UK) 

Anticipando la mostra di Raffaello alla National Gallery di Londra

 

Catherine Whistler, Conservatrice dell’Ashmolean Museum di Oxford

Un bilancio delle due mostri dei disegni di Raffaello tenutesi a Oxford e Vienna nel 2017

 

Andrea G. De Marchi, Galleria Nazionale di Arte Antica di Palazzo Barberini

Raffaello, esaltazione dello spirito e distruzione del corpo

 

Isabella Salvagni, storica dell’arte indipendente 

Raffaello e i “suoi”: bottega e discepolato nella corporazione dei Pittori di Roma

 

modera

Andrea Donati, storico dell’arte indipendente


 

 

Altri riferimenti

 

 

video Nam

L'Accademia Nazionale
di San Luca

"L'Accademia Nazionale di San Luca ha lo scopo di promuovere le arti e l’architettura, di onorare il merito di artisti e studiosi, eleggendoli nel Corpo accademico, di adoperarsi per la valorizzazione e la promozione delle arti e dell’architettura italiane." [Statuto 2005, art.1]
Il primo degli Statuti, voluto da Federico Zuccari, risale al 1593 e nel corso del Seicento, l'Accademia ha assunto come simbolo l'immagine di San Luca evangelista, pittore e protettore degli artisti.
Dal 1705 l'Accademia adotta come proprio emblema un triangolo equilatero, costituito da pennello, stecca e compasso, per esprimere la pari dignità ed unità delle tre arti: pittura, scultura ed architettura, sotto l'egida del disegno, come ribadito dal motto oraziano "aequa potestas" che lo accompagna. Nei secoli l'emblema accademico, pur sostanzialmente invariato, assume forme diverse fino alla trasformazione, nel 1934, con l'adozione di un medaglione con l'immagine di San Luca che dipinge, ancora oggi simbolo dell'istituzione accademica al pari del triangolo equilatero.
Il corpo accademico è articolato secondo le tre classi di pittura, scultura ed architettura ed è costituito complessivamente da novanta Accademici Nazionali, trenta Accademici Stranieri, trentasei Accademici Cultori, ventiquattro Accademici Benemeriti.

L'Accademia di San Luca, assunto il titolo di Insigne e Pontificia nel XIX secolo, diventa dal 1872 Accademia Reale e, dal 1948, Nazionale.
Seguendo la tradizione dell'Accademia, in base a quanto ribadito anche dagli ultimi statuti, l'Istituzione promuove diverse attività culturali finalizzate alla valorizzazione delle belle arti. Nell'ambito di tali iniziative vengono curati la pubblicazione di volumi relativi all'Accademia e alla sua storia e l'allestimento di mostre negli spazi espositivi. Le opere delle collezioni accademiche (dipinti, sculture, disegni ed altro) sono restaurate e concesse in prestito in occasione di mostre nazionali ed internazionali.
Le sale accademiche sono utilizzate anche per la presentazione di libri e per lo svolgimento di conferenze e convegni. Particolare attenzione viene rivolta dall'Accademia ai giovani artisti e ai giovani studiosi mediante il conferimento di premi e borse di studio.

L'Accademia pubblica un Annuario e, ogni sei mesi, un Notiziario nel quale vengono sinteticamente illustrate le attività più recenti o di prossima realizzazione.

 

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.