Mappa del Sito
il Putto di Raffaello Sanzio
alle Cappelle Medicee di Firenze
Mostra "Nel segno dei Medici. Lo splendore di un papa. Leone X de’ Medici e Firenze"
2013.03.25 - 2013.10.06
Il Museo delle Cappelle Medicee celebrerà la figura di Leone X, primo papa di Casa Medici, a cinquecento anni dall’elezione al soglio pontificio. Dall’angolo visuale fiorentino, la mostra dedicata a papa Leone X seguirà la vita di Giovanni, figlio secondogenito di Lorenzo il Magnifico, dalla nascita a Firenze nel 1475 fino all'11 marzo 1513, quando venne eletto papa, e al suo breve ritorno in patria nel 1515 [read more]
 
La mostra è divisa in sei sezioni: la quarta è dedicata al pontificato di Leone X e ai riflessi che ebbe nell’Urbe. I Ritratti del Papa di Ludovico Buti e di Giuliano Bugiardini (rispettivamente agli Uffizi e alla Galleria Nazionale di Roma) e il medaglione con l'emblema leonino di Luca della Robbia il giovane (Roma, Museo di Castel Sant'Angelo) sono giustappunto affiancati da un affresco di Raffaello, il Putto dell'Accademia di San Luca di Roma, e da disegni architettonici sempre dal Sanzio, come quello della Veduta del Pantheon, e pure agli Studi per San Pietro, di Antonio da Sangallo il giovane, e alla Pianta di Villa Madama di Giovan Francesco da Sangallo...
 

> Raffaello, Putto, affresco staccato

 

> link Cappelle Medicee

Documenti online
Opere in viaggio

Prestiti dalle collezioni dell'Accademia Nazionale di San Luca per mostre nazionali ed internazionali

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.