Mappa del Sito
Eva vs Eva. La duplice valenza del femminile nell’immaginario occidentale
Villa d’Este, Tivoli
2019.05.10 - 2019.11.01
Il 10 maggio la Villa d’Este di Tivoli ha inaugurato un’esposizione dedicata alla duplice valenza del femminile nell'immaginario occidentale, dal titolo Eva vs Eva (Villa d’Este / Santuario di Ercole Vincitore, 10 maggio – 1 novembre 2019), organizzata in collaborazione tra l’Istituto Villa Adriana e Villa d’Este - Villae, il Museo Nazionale Romano e il Parco Archeologico di Pompei. 
 
Lo spirito ambivalente della donna – da rassicurante simbolo della maternità ad ambigua forza della natura – connota e caratterizza l’intera iniziativa. L’apparente dicotomia insita nell’idea progettuale si esplica in due percorsi distinti, complementari e contigui, coinvolgendo due sedi delle Villae: il piano nobile di Villa d’Este e l’Antiquarium del Santuario di Ercole Vincitore [leggi comunicato].
 
Per l'occasione l'Accademia Nazionale di San Luca ha concesso in prestito le opere: "La filatrice" di Antonio Mancini, "La Maddalena" di Anton Raphael Mengs, "La cantatrice" attribuita a Guido Cagnacci.
 
 
 
A.Mancini, La filatrice, 1914, olio su tela
 
 
 
 
A. R. Mengs, La Maddalena, olio su tela
 
 
 
 
 
Guido Cagnacci (attr.), La cantatrice, olio su tela
Opere in viaggio

Prestiti dalle collezioni dell'Accademia Nazionale di San Luca per mostre nazionali ed internazionali

Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.