Mappa del Sito
Lazzaro Baldi
Martirio di San Lazzaro
2014
Restauro a cura di
ANTONIO RAVA


Stato di conservazione
L’opera è in mediocri condizioni, ben tensionata e planare, offuscata da una vernice di restauro alquanto scurita e da macchiature dovute a deiezioni di volatili. È assai visibile la cucitura tra le due pezze di tela che costituiscono il supporto dell’opera, che corre quasi al centro del dipinto in verticale e passa proprio al centro del volto di San Lazzaro martire. È probabile che all’origine questa cucitura non fosse così visibile e che sia stata messa in luce dalla foderatura che ha stampato i lembi retrostanti sulla superficie su cui ora risaltano. È stato quindi necessario attenuare questo fenomeno che disturba la percezione del dipinto. Anche la cornice lignea dorata era sporca e offuscata e ha richiesto un lavoro di pulitura e reintegrazione per recuperare la valenza decorativa originale.


Intervento di restauro

L’intervento, proceduto da sondaggi di pulitura a seguito dei tests di solubilità della vernice non originale da rimuovere, è consistito in un primo momento, nella pulitura da depositi di smog e polvere, con miscela tensioattiva, procedendo poi con una miscela Ligroina/Acetone (LA5) per la rimozione della vernice ingiallita dalla superficie, avendo cura di addensare il solvente per non permettere l’assorbimento nello spessore della tela.

È stato un trattamento localizzato con Permetrina applicata a pennello e a siringa per il controllo e prevenzione di attacchi di insetti xilofagi e lo smontaggio e rimontaggio corretto della cornice lignea dorata, che è stata pulita, consolidata e reintegrata. È stato poi attuato un lavoro di spianamento e mascheratura della cucitura, rimuovendo il ritocco dove presente e livellando le stuccature sopra livello, riproponendo la presentazione estetica con lo scopo di attenuare il disturbo. Piccole lacune sono state stuccate e ritoccate ad acquerello e vernice e infine è stata applicata la vernice sintetica inalterabile Regalrez a pennello e a spruzzo.
Al termine dei lavori l’opera è stata ancora fotografata con attenzione ai dettagli compositivi più importanti.

Conservazione
e Restauro
Segnala questa pagina
© Accademia Nazionale di San Luca. Tutti i diritti riservati
Accademia Nazionale di San Luca
Piazza dell’Accademia di San Luca 77, 00187 Roma
Tel. 06 679 8850
Crediti del sito:
Responsabile e coordinatore Francesco Moschini
Concept e web design a cura di Valentina Ricciuti
Back end e formattazione a cura di Xaos Systems
Tutte le informazioni, pubblicazioni e immagini presenti in questo sito web sono di proprietà dell’Accademia Nazionale di San Luca, pertanto non possono essere né copiate né divulgate senza preventiva autorizzazione scritta da parte dell’Accademia stessa. Qualsiasi uso non autorizzato dei testi e delle immagini sarà perseguito a norma di legge.